Susanna Trossero

scrittrice

I primi passi di Adele

Ciao a tutti,

un gran sole sta illuminando vicoli e tetti romani, ed è così bello da ingentilire addirittura il traffico! Oggi vi mostro finalmente il calendario delle prime presentazioni del mio nuovo romanzo Adele, che sarà pubblicato il 26 gennaio dalla Graphe.it, scritto con la collaborazione dello psicosessuologo Francesco Tassiello. Nella speranza vi affezionerete a questa incredibile donna che si racconta, vi regalo il booktrailer che la Graphe.it ha ideato per questo libro.

  • Sabato 26 gennaio 2013 ore 18 alla sede dell’Associazione Tempo Meccanico – Via Trauntreut 11 – Nettuno, zona grattacielo.
  • Venerdì 8 febbraio ore 17,30,  presso la sala S’OLIVARIU di via Don Minzoni snc a Gonnesa. Il tutto è organizzato dalla biblioteca comunale di Gonnesa.
  • Sabato 9 febbraio ore 17,30, l’immancabile appuntamento con i miei concittadini alla biblioteca comunale di Carbonia in via della Vittoria snc.
  • Domenica 10 febbraio, alle ore 17,30 ci si vede a Quartucciu, presso la sala Domus Art di via Neghelli n°13; il tutto sarà curato dall’Associazione culturale “In Arcus – Convivialità delle differenze”  e patrocinato dal comune di Quartucciu.

Con me ci sarà naturalmente il dottor Francesco Tassiello, a vostra disposizione per provare a comprendere meglio attraverso la psicologia le difficoltà del vivere in coppia. E, in tutte le presentazioni in terra sarda, la relatrice sarà Loriana Pitzalis, scrittrice e assessore alla cultura di Carbonia, mentre le letture saranno a cura della mia cara amica Simonetta Lisci.

Vi aspetto e vi ringrazio fin da ora, perché ad ogni incontro si rinnova per me il piacere di condividere la passione della scrittura e della lettura con persone fantastiche!

2 Comments »

Che cosa è il successo?

Che cosa è il successo? È l’equivalente della visibilità, del guadagno superiore alla norma, o è semplicemente dato dall’apprezzamento per ciò che si è creato?

Un tempo, quando la televisione non esisteva, gli scrittori cercavano l’apprezzamento nei circoli culturali, nei luoghi di nicchia in cui vi era la consuetudine delle letture ad alta voce, tra gli appassionati di letteratura. Conosciuti, apprezzati, considerati eletti. Forse famosi dopo la morte, ma apprezzati in vita sì (anche se spesso disagiati dal punto di vista economico) e questo era il loro successo: gratificazioni personali, consensi, la spinta per continuare a dare il meglio e per aver voglia di condividerlo sempre.

Oramai da dieci anni pubblico racconti, libri, ora anche romanzi. Non sono un personaggio televisivo, non un nome conosciuto dalla massa, ma mi sento di dire che il mio personale successo l’ho ottenuto e questo grazie a chi mi legge e a chi mi ascolta quando cerco di spiegare cosa sia per me scrivere. Non è facile farlo, non sono una grande oratrice, non una abituata da sempre a parlare in pubblico: sono una persona semplice, che ama la scrittura e il contatto con gli altri ed è così come sono che agli altri mi mostro. Forse non entrerò mai a far parte “del mercato”, ma mai fino ad ora mi è mancato il consenso, l’affetto addirittura, di chi mi legge. E questo è un risultato il cui valore è davvero inquantificabile e ineguagliabile.

L’ennesima riprova l’ho avuta venerdì 19 a Nettuno, durante l’incontro che mi ha vista parlare del mio percorso, della mia esperienza, di me come scrittrice e come lettrice; persone davvero appassionate e piene di calore umano vi hanno partecipato, accogliendomi in modo delizioso e partecipando alla serata con interventi molto interessanti e vivaci. Un ringraziamento dunque va a questo meraviglioso pubblico amico: grazie per esserci stati e per avermi dato modo di conoscervi! E un grazie speciale all’Associazione culturale Tempomeccanico, perché devo al loro invito e alla loro calda disponibilità l’aver avuto modo di arricchire il mio bagaglio di belle e stimolanti conoscenze.

Amici di Nettuno e Aprilia, vi aspetto dunque in queste pagine per dire la vostra e raccontarmi  impressioni su quella che per me è stata una serata più che riuscita. Spero di restare in contatto con voi, un abbraccio sincero che vi raccolga tutti

Susanna

1 Comment »

Vi aspetto a Nettuno

Venerdì 19 ottobre, alle 18,30 sarò ospite dell’Associazione Culturale Tempomeccanico di Nettuno; si tratterà di una serata all’insegna della scrittura e della mia esperienza in tal senso, e sarà un piacere condividere con i presenti il mio percorso e il mio rapporto con il mondo dei libri.

Scrivere è qualcosa di magico, terapeutico, affascinante, ma riuscire a farsi leggere è una conquista che si rinnova a ogni singolo lettore che decide di acquistare un mio libro, di parlarne, di consigliarlo ad un amico.

Un grazie a tutti voi che mi seguite, che mi scrivete e che mi leggete, e un grazie a Tempomeccanico per lo spazio che ha deciso di concedermi.

Vi aspetto dunque il 19 invia Traunreut n°11 a Nettuno,

Susanna

No Comments »