Susanna Trossero

scrittrice

Letture di gennaio

on 8 Gennaio 2012
Ciao a tutti, sopravvissuti alle feste natalizie? Ricevuto bei doni? Io quest’anno sono stata davvero fortunata: tante dolci sorprese, una marea di libri (e credetemi quando dico “marea”, perché far spazio nella mia mega libreria è stata dura!), e addirittura un set di scrittura! Avete presente pennino e calamaio con tutti i pennini di ricambio, sigillo e quant’altro? Bellissimo!
Il Natale regala l’occasione di riunire la famiglia e di rivedere gli amici lontani, mentre il capodanno spesso ci spinge verso altri lidi. Io quest’anno ho scelto antichi borghi dell’Umbria, quelli dove al mattino trovi la brina sui gerani alle finestre, tra i vicoletti di pietra che profumano di dolci e caffè. Mi piacciono i piccoli paesini che si affacciano sull’autostrada e paiono presepi: abbarbicati sulle colline, con il silenzio rotto dalle campane della chiesa, ti invitano a raggiungerli e sono così caldi che non puoi farne a meno. E che dire del cibo? Insuperabile!
Il primo giorno dell’anno ho trovato un mercatino dell’antiquariato delizioso: il cielo era terso e l’aria pungente di quel freddo che ti rigenera, tra i banchetti pieni di oggetti davvero particolari. Io ho acquistato un libretto dalla copertina completamente nera e priva di titolo o casa editrice. Scritto nel 1915, regala pagine ingiallite e visioni di carrozze, di cappelli e merletti e il suo odore di vecchio è ammaliante. Chissà chi lo ha letto… Non so neppure il nome di chi l’ha scritto, a dire il vero!
Sempre a proposito di libri e di scrittori, mi è stato regalato anche l’ultimo romanzo di Haruki Murakami, 1Q84, già considerato in Giappone un testo di autentico culto; vi farò sapere non appena lo avrò letto. Ma se intanto volete conoscere qualcosa dell’autore, su GraphoMania troverete alcuni suoi consigli molto interessanti, che ho sviluppato per tutti coloro che amano scrivere. Per chi ancora non conoscesse questo blog magazine apprezzato e visitatissimo, vi invito a “sfogliarne le pagine” perché è un’ottima rivista letteraria on line.
Allora, l’anno è appena cominciato, abbiamo tutto il tempo per mettere in pratica i buoni propositi, realizzare i desideri, dar vita ai progetti; colgo l’occasione per un “in bocca al lupo” ai miei amici sardi che stanno mettendo in piedi una casa editrice: immettersi in questo mercato non è cosa facile, dunque apprezzo e ammiro il vostro coraggio e vi auguro un 2012 ricco di soddisfazioni.
Un caro saluto a tutti voi che mi leggete e… mi raccomando: adesso tutti a dieta!

Susanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.